Vedere Spalato

 

Spalato lungomare

Spalato – Riva

Spalato ci piace perchè il Palazzo di Diocleziano che è la sua maggiore attrattiva non è un monumento da visitare come un museo, ma è vivo, ci vivono le persone, ci sono negozi integrati con la struttura originale romana, ci sono appartamenti, ci sono bar e ristoranti al suo interno, sulla sua facciata e camminando per le sue strade (o i suoi corridoi?) si incontrano persone vive che pensano al monumentale Palazzo semplicemente come alla cittavecchia…

Spalato mausoleo cattedrale di San Doimo

Spalato San Doimo

Nel Palazzo di Diocleziano si può camminare per ore, ci sono tantissimi angoli da vedere, particolari che sfuggono al primo passaggio, ma soprattutto anche se pieno di turisti, non si ha mai la sensazione di essere persi tra la folla…

La costruzione del Palazzo di Diocleziano comincia nel 293 e tra le sue quattro porte trovano posto circa 300 casette – nel XVI secolo alle mura del Palazzo viene aggiunta una seconda cinta muraria che accoglie i quartieri di Santa Chiara e Santa Maria e  tra il fiume e la Porta di Levante si trovava una fortezza a base quadrata.

 

Spalato le mura veneziane e il Palazzo di Diocleziano

i bastioni di Spalato, il porto, la città…

Ma non è finita! Ci sono anche le mura costruite dai Veneziani  nel XVII secolo con 5 bastioni e a ridosso delle mura del Palazzo… solo vedere e fotografare e contare le Porte di Spalato è un’avventura imperdibile! Ci sono la Porta Aenea o Porta di Bronzo nella facciata sud del Palazzo, la Porta di Terraferma (a ovest) e la Porta Marina (verso il porto) due Portizze una per accedere a quella che un tempo era campagna e una per andare al porto piccolo, la Porta Argentea del 600 oggi Porta Nuova, la Porta Ferrea che collega la parte vecchia e la parte nuova della città…

 

Lungomare di Spalato

Lungomare serale

Passeggiando per il Palazzo si incontrano le cappelle  della SS.Immacolata e della Madonna del Cingolo, si passa attraverso il vestibolo oggi chiamato rotonda da cui si accedeva agli appartamenti dell’Imperatore… e si prosegue con la faccia rivolta in alto ad ammirare tutte le meraviglie di questo museo favoloso all’aperto che è Spalato… ci sono palazzi, cappelle, chiese, gallerie d’arte, botteghe artigiane, e caffè, barbieri dalle insegne antiche e la posta viene portata in biga! … una versione moderna, certo, ma pur sempre a tema…!

il mausoleo di Diocleziano a Spalato

Spalato – mausoleo

Le catacombe o sotterranei del Palazzo sono state trasformate in bazaar dove acquistare ricordi di plastica, ma anche graziosi oggetti di artigianato, le tipiche filigrane dorate, il corallo della vicina Zirje, oggetti prodotti da artisti locali… un gran divertimento!

Vista dalle mura di Spalato

Spalato, le mura e il porto…

Fatto il primo giro per la città è assolutamente d’obbligo una sosta in uno dei caffè nelle mura lato mare, con vista sul porto, sul viale palmato e sui turisti che vanno e vengono armati di macchina fotografica, e se esplorare la città dovesse stancare Spalato è famosa anche per le sue belle spiagge (di sabbia!) e per l’attivissimo porto dal quale partono i traghetti che collegano la costa alle principali isole della Dalmazia (Hvar, Brac, Korcula…).

Palazzo di Diocleziano concerti vista mare

Spalato, concerto nel peristilio del Palazzo di Diocleziano

Con un po’ di fortuna potrebbe persino capitare si assistere a un concerto dall’ambientazione unica e… vista mare!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.