Relitti sommersi in Croazia

Lussinpiccolo sull'isola Lussino

Lussinpiccolo – Mali Losinj

Immergersi sui relitti in Croazia

Immergersi sui resti di un relitto marino che si trovi sul fondo del mare è il sogno di molti, così come l’idea di trovare un’antico reperto da donare a un museo o un tesoro sommerso fatto di monete d’oro e pietre preziose per realizzare tutti i propri desideri. E ovviamente nessuna caccia ad un tesoro sommerso può dirsi tale senza che si debba lottare passo dopo passo con squali mangia uomini e piovre giganti!

immersioni sui relitti in Croazia

relitti in Croazia: immersioni!

Nell’Adriatico della Croazia, anche se non si può garantire di trovare reperti archeologici e piovre mutanti ad ogni immersione è però possibile (anzi praticamente sicuro!) immergersi su relitti marini, mercantili antichi, navi da guerra e persino aerei affondati in mare!

E mentre ognuno di questi relitti in Croazia ha la sua tragica storia, la sola vista di queste misteriose sagome sott’acqua coperte di coralli e conchiglie invita i più temerari e curiosi all’avventura!

Ovviamente immergersi sui relitti in Croazia (come altrove!) richiede una serie di abilità e una certa esperienza subacquea, ma è anche possibile farsi accompagnare da guide e istruttori esperti che garantiscano la sicurezza in ogni momento. Per fortuna in Croazia ci sono decine di centri sub specializzati… praticamente uno ogni paese lungo la costa e sulle isole!

Dove trovare i relitti sommersi?

Trovare i relitti in Croazia è facilissimo: ce ne sono moltissimi!

A Pola, per esempio, ci si può immergere sui resti della  nave passeggeri Baron Gautsch lunga 90 m affondata da una mina nel 1914, oppure sul vascello militare Giuseppe Dezza, 65 m, affondato da una bomba sganciata da un aereo Inglese nel 1944: la nave, spezzatasi in due tronconi, giace sui fondali ed entrambi i pezzi sono accessibili ai sub.

Poco prima della fine della Seconda Guerra Mondiale i Tedeschi decisero di eliminare la maggior parte della propria flotta navale per evitare che cadesse in mano alle forze Alleate, compresi i sottomarini, terrore dei mari: tra questi anche il Sottomarino 82, visitabile non lontano dalla costa di Pola.

murena nelle scogliere sommerse della Croazia

gli abitanti del mare

Tra gli altri relitti dell’Istria ci sono anche il Remoker ideale per le immersione dei sub meno esperti, l’Hans Schmidt, nave a vapore Tedesca lunga 100 m, il John Gilmore (un’altra delle vittime della Grande Guerra), il Flamingo nave da guerra Italiana affondata nel 1914, il Coriolanus, vascello inglese distrutto nel 1945 e il Varese, nave da guerra Italiana affondata da una mina.

Regione del Quarnero

La Regione del Quarnero è ricca di siti per immersioni e relitti tra cui la Peltastis, nave da carico Greca, affondata durante una tempesta che si trova vicino a Silo (isola Krk) – il suo albero maestro  si trova a soli 8 m sotto la superficie del mare! – la nave a vapore Lena, Scozzese, affondata dopo essersi scontrata con l’isola Cres durante un giorno di nebbia – facile da raggiungere e da esplorare!

Isola Vis

Vicino all’isola Vis si trova il relitto della nave Brijuni, sopravvissuta alla Prima Guerr Mondiale per affondare poi durante una violenta tempesta nel 1930: il suo enorme motore si trova alla profondità di 40 m!

Le isole Ciovo e Solta

Le isole di Ciovo e Solta sono due famose destinazioni turistiche complete di relitti affondati – la nave Pajo e la nave Ribolovac, due pescherecci “qualsiasi” trasformatisi in due dei più visitati relitti in Croazia!

L’isola Kaprije e Primosten

Vicino all’isola Kaprije si trova il relitto della nave da guerra Tedesca Francesca da Rimini, affondata da due torpedini dell’aeronautica Inglese, mentre vicino a Primosten si trovano i resti di una nave senza nome che trasportava un carico di carbone – ancora visibile sul fondale intorno alla nave.

fotografare fondali e relitti durante le immersioni in Croazia

fotografare durante le immersioni

Dubrovnik

La splendida Dubrovnik, oltre alle mura bianche, ospita nel suo mare la nave da guerra Italiana Taranto, affondata da una mina durante la Seconda Guerra Mondiale: la caratteristica più pittoresca di questo relitto sono i due trattori perfettamente visibili che facevano parte del carico della nave e che sono affondati con lei.

Molti, moltissimi altri relitti aspettano in altre parti della Croazia e raggiungerli è semplice: basta recarsi in uno dei centri diving della costa e scegliere!

2 thoughts on “Relitti sommersi in Croazia

  1. Il Baron Gautsch, nave passeggeri,e’ stata affondata il 13 agosto 1914,per essere entrata erroneamente in un campo minato tra Pola e Rovigno.Non nel 1908 come e’ scritto,sbagliando.

    1. Salve! Grazie della segnalazione! Effettivamente il varo della Baron Gautsch avvenne nel 1908 e il suo affondamento a mezzo mina presso le acque intorno alle isole Brioni avvenne alle 14.50 del 13 agosto del 1914! Correggiamo subito!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.